Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Home Comunichiamo Comunicati Stampa Misure anti-crisi per le famiglie di Cerveteri

Misure anti-crisi per le famiglie di Cerveteri

Il Comune ricorda la possibilità di rottamare le ingiunzioni di pagamento.
Attivo il bando per contributi agli inquilini morosi.
Stanziati 40.000 per gli esoneri totali della TARI
Trasporto pubblico: agevolazioni per disoccupati, studenti e anziani.

"Tra le sfide più difficili affrontate in questi anni, c'è stato l'impegno di non lasciare indietro nessuno. Abbiamo incontrato nei nostri uffici tantissime famiglie - ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci - che ci hanno spesso confessato la difficoltà  di affrontare anche le piccole spese quotidiane. Per questo con la mia Giunta abbiamo voluto concretizzare tutte le possibili forme di aiuto che la legge rende possibili per supportare le famiglie nell'affrontare un momento di temporaneo disagio".

Per venire incontro alle famiglie che si trovano nell’impossibilità di pagare il canone d’affitto di casa, l’Assessorato alle Politiche Sociali ha pubblicato il bando per l’accesso ai contributi per gli inquilini che, a causa della perdita o della riduzione del lavoro, si trovano nella condizione di non poter più pagare il canone di locazione. Requisito per partecipare al bando è avere un reddito I.S.E. non superiore a 35.000 euro o un reddito I.S.E.E. non superiore a 26.000 euro. Sono ammessi al bando tutti gli utenti destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida; che abbiano stipulato un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato, che risiedano nell’immobile almeno da un anno. Per l’assegnazione dei contributi, maggiore attenzione sarà data ai nuclei familiari in cui sono presenti ultrasettantenni, minori o persone con invalidità superiore al 74%, persone assistite dai Servizi sociali comunali o dalle strutture sanitarie locali.

Agevolazioni anche per quelle famiglie che hanno problemi con il pagamento delle imposte locali e alle quali sono state notificate ingiunzioni di pagamento.

Fino al 30 Aprile infatti, i cittadini di Cerveteri a cui è stata notificata un'ingiunzione di pagamento entro il 31 dicembre 2016 potranno sanare la posizione debitoria nei confronti del Comune richiedendo la rateizzazione dei pagamenti senza dover corrispondere interessi di mora o sanzioni. Si potrà inoltre richiedere la sospensione delle procedure esecutive, fermo amministrativo, pignoramenti presso terzi o ipoteche. Si potranno programmare le rate a partire dal 31 luglio 2017 e fino al 30 settembre 2018. Successivamente alla richiesta, il Comune elaborerà il piano di pagamento e provvederà ad inviare agli utenti i bollettini entro la fine di giugno.

Sempre in tema di tributi comunali – ha dichiarato il Vicesindaco di Cerveteri Giuseppe Zito – ricordiamo che sono stati stanziati 40.000 Euro per l'esonero totale dalla TARI per le famiglie che versano in condizioni di disagio sociale economico valutate dal Servizio Sociale.

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio dei Servizi Sociali, sito nel primo edificio del Parco della Legnara o chiamare il numero 06.89.630.209. L’Ufficio Tributi si trova al Parco della Legnara, aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 12.00 e il martedì e giovedì anche di pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.

Si ricorda inoltre che sono previste agevolazioni anche sul servizio di trasporto pubblico locale. Per i disoccupati iscritti alle liste di collocamento da oltre 2 anni, i non occupati che hanno perso la cassa integrazione o dell’indennità di mobilità nel corso dei 18 mesi precedenti, i cassa integrati da oltre 6 mesi, oltre che giovani, studenti e anziani, potranno usufruire di agevolazioni sull’abbonamento mensile e annuale.
Azioni sul documento