Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Home Comunichiamo Comunicati Stampa Firmato l'appalto per l'igiene urbana

Firmato l'appalto per l'igiene urbana

 

È stato firmato ieri l'8 aprile 2016, in Municipio a Cerveteri, il contratto d'appalto per l'affidamento del ''Servizio di Igiene Urbana e Servizi Complementari''. L’appalto ha una durata di 7 anni.

Presenti il Vicesindaco di Cerveteri Giuseppe Zito, l’Assessora all’Ambiente Elena Gubetti, i referenti della ATI composta dalle società Camassambiente S.p.A. e Azienda Servizi Vari S.p.A., e il personale tecnico-amministrativo del Comune.
In base al contratto, l’appaltatore e il Comune si impegnano a compiere nel minor tempo possibile tutti gli step per l’avvio della raccolta differenziata “porta a porta” in tutto il territorio comunale. Si prevede una tempistica di circa sei mesi nei quali partiranno la campagna di comunicazione diretta ai cittadini, e la consegna, casa per casa, dei contenitori per effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti. Saranno tenute in massimo conto le differenti esigenze delle utenze commerciali rispetto a quelle domestiche, sia le singole abitazioni che i condomini.
Nel frattempo, tutti i servizi già esistenti continueranno ad essere svolti regolarmente e, anzi, saranno via via implementati dove necessario. L’obiettivo dell’Amministrazione Pascucci è il raggiungimento del 60% di raccolta differenziata entro il 1° anno. Con l’entrata a regime del nuovo sistema si vuole raggiungere il 70% di rifiuti differenziati, con importanti risparmi rispetto ai costi ingenti del conferimento in discarica.
È un momento fondamentale per Cerveteri – ha detto il Sindaco Alessio Pascucci – un passaggio che richiederà la collaborazione di tutti ma che produrrà i suoi frutti già nel breve periodo. Gestiremo i rifiuti in maniera più responsabile e questo sarà positivo per la città e per la qualità dei servizi”.
Dopo l’entrata a regime del nuovo servizio, l’Amministrazione ha in piano l’applicazione di nuovi  sistemi premianti di tariffazione puntuale, per incentivare i cittadini a differenziare meglio e ridurre la produzione dei rifiuti.
Azioni sul documento