Strumenti personali
Sezioni
Tu sei qui: Home Comunichiamo Cerveteri, ‘Passi d’amore per Torrita di Amatrice’: un nuovo grande evento di solidarietà per le vittime del terremoto

Cerveteri, ‘Passi d’amore per Torrita di Amatrice’: un nuovo grande evento di solidarietà per le vittime del terremoto

Domenica 12 marzo alle ore 17.00 all’Auditorium dell’Istituto Enrico Mattei uno spettacolo di danza e musica per raccogliere fondi per Torrita

 

Un pomeriggio di danza, un grande evento di vicinanza alla popolazione di Torrita di Amatrice. ‘Passi d’amore’, è l’iniziativa che il Gruppo Comunale della Protezione Civile di Cerveteri ha organizzato per domenica 12 marzo alle ore 17.00 presso l’Auditorium dell’Istituto Enrico Mattei di Cerveteri. Un’iniziativa di raccolta fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso agosto, in cui danza, arte e musica si uniranno nel nome della solidarietà.

La magia del tango del ‘Ballet Tango Sur’ del Maestro Miguel Menendez e i balli della ‘Rita Last Dance’ della Maestra Maria Rita Fabrizi, animeranno il pomeriggio, con coreografie sulle musiche più celebri del panorama musicale, come ‘La Cumparsita’, ‘Libertango’ di Astor Piazzolla e la bossa nova di ‘La voglia, la pazzia, l’incoscienza, l’allegria’.

L’ingresso è a contributo libero. Tutto il ricavato sarà devoluto alle famiglie colpite dal sisma.

“Mi complimento con tutti i nostri volontari della Protezione Civile e con gli organizzatori di questa meravigliosa iniziativa – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – con questo evento vogliamo manifestare ancora una volta la vicinanza della comunità di Cerveteri a queste persone, alle famiglie, ai bambini in particolar modo, che anche a distanza di diversi mesi dal terremoto portano ancora dentro i segni e la paura dei giorni drammatici del terremoto. Già lo scorso febbraio avevamo organizzato un’iniziativa analoga, durante la quale sono stati raccolti molti fondi. Anche in questa occasione, prenderanno parte all’evento tantissimi artisti della nostra città, che ringrazio davvero di cuore per la disponibilità. Con un piccolo contributo possiamo anche noi restituire un sorriso alle famiglie di Torrita di Amatrice. Sono certo che anche in questa occasione, la nostra città non lascerà indietro nessuno”.

 

Azioni sul documento