Strumenti personali

Tessera elettorale ed aggiornamento

 

Tessera elettorale: è stata istituita in applicazione della Legge 30 aprile 1999, n. 120, sostituendo il “vecchio” certificato elettorale.

Che cosa è e a cosa serve: è il documento che permette - unitamente a un valido documento di identità, l'esercizio del proprio diritto di voto in occasione di consultazioni elettorali e referendarie.

La tessera elettorale oltre ad avere un numero univoco, nel suo interno sono annoverati i dati anagrafici dell'elettore, l'indicazione e l’ubicazione della sezione elettorale, il collegio e la circoscrizione elettorale di appartenenza. La tessera elettorale reca, inoltre, diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale all'atto della votazione. E' un documento permanente e dovrà essere conservato con cura per poter esercitare il diritto di voto in ogni occasione di elezioni e referendum. Le modalità di rilascio della tessera sono definite in modo da garantire la consegna della stessa nel rispetto dei principi generali in materia di tutela della riservatezza personale.

= Gli elettori iscritti nelle liste aggiunte (elettori comunitari senza cittadinanza Italiana)  per esercitare il proprio diritto di voto, utilizzano anch’essi  la tessera elettorale, che si differenzia da quella tradizionale per l'annotazione sul dorso della specifica del tipo di elezione: Comunali e/o del Parlamento Europeo.

Quando serve: all'atto dell'esercizio del diritto di voto presso la sezione elettorale di appartenenza, presentandosi al presidente dell'Ufficio di sezione muniti anche di un documento di identità. La tessera elettorale è inoltre indispensabile per ottenere le eventuali agevolazioni sul costo dei biglietti di viaggio in occasione delle votazioni.

Chi la rilascia: La stampa della tessera viene effettuata semestralmente a conclusione delle revisioni delle liste elettorali dall’Ufficio elettorale, che le trasmette all’Ufficio messi comunali (Palazzo Municipale -Piazza Risorgimento n.1) che provvedono ad inviare al domicilio dell’elettore una carolina di invito al ritiro. Importante: l'elettore che sia già in possesso di una precedente tessera deve consegnarla al momento del ritiro.

La tessera può essere ritirata dall’intestatario o dai propri familiari presentandosi muniti della fotocopia del documento di identità degli interessati e della delega per il ritiro.

Nota bene - qualora la tessera non sia stata ritirata nei 4 mesi successivi all’iscrizione nelle liste elettorali bisogna rivolgersi all’Ufficio elettorale.

Nei 2 giorni antecedenti la consultazione elettorale dalle ore 09.00 alle ore 18.00 con orario continuato e nei giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni fino alla chiusura della votazione possono essere ritirate le tessere in giacenza, i rinnovi e i duplicati delle stesse.

In caso di smarrimento o furto della tessera, il cittadino elettore dovrà richiederne un duplicato, previa compilazione di una dichiarazione.

o Vai alla dichiarazione - richiesta duplicato

Si ricorda che, nei casi di smarrimento e furto, non è necessario effettuare una denuncia preventiva alle forze dell’ordine, poiché la denuncia viene fatta direttamente all’Ufficio Elettorale.

Quando si aggiorna la tessera elettorale: nei casi in cui l’elettore abbia modificato alcuni dei dati che sono apposti sulla tessera elettorale, quali: cambio o eliminazione di un doppio nome (rettifica delle generalità), cambio di sesso,  cambio di indirizzo all’interno del Comune, variazioni d'ufficio relativi all'onomastica,  spostamenti delle sedi dei seggi, variazioni di collegi o circoscrizioni elettorali.

Come si aggiorna la tessera elettorale: tutte le variazioni di cui sopra, escluse quelle d'ufficio, devono essere  comunicate dall’utente  all’Ufficiale d'anagrafe o di stato civile, dopodichè, automaticamente mediante sistemi informatici saranno comunicate all'Ufficio elettorale. Successivamente, in occasione della prima revisione utile l'Ufficio elettorale provvederà, sia all'aggiornamento delle liste elettorali, sia ad inviare per posta al domicilio dell'elettore l'etichetta adesiva con le nuove variazioni, da applicare sulla tessera elettorale.

Nota bene: se la variazione di indirizzo rimane nell'ambito della circoscrizione della sezione di appartenenza, non si procede all’aggiornamento della tessera, in quanto, ai fini dell'esercizio del voto, i parametri elettorali riportati sulla tessera rimangono invariati.

Durata e aggiornamento della tessera elettorale: la tessera elettorale è valida fino all'esaurimento dei diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale.

Se si cambia Comune di residenza: nell’ipotesi in cui l’elettore trasferisce la propria residenza in un altro Comune, la tessera non viene aggiornata ma sostituita, pertanto, il Comune di nuova iscrizione provvederà a consegnare all’elettore una nuova tessera elettorale, previo ritiro della vecchia tessera rilasciata dal Comune di ultima residenza.

Quanto costa: è gratuita, anche nel caso di rilascio del duplicato o dell'etichetta d'aggiornamento.

Nota bene: per nessun motivo è possibile cambiare la sezione elettorale di appartenenza se non per i motivi sopra citati (vedi aiuti ai disabili).

Se l'elettore che ha richiesto e ottenuto  il duplicato della tessera elettorale successivamente ritrova la vecchia tessera smarrita, deve consegnarla all'Ufficio elettorale che provvederà a conservarla nel fascicolo personale dell'elettore.

In caso di elezioni è opportuno controllare per tempo di essere in possesso della propria tessera elettorale e nel caso sia stato effettuato un cambio abitazione, verificare che vi sia stata applicata l’etichetta autoadesiva con l’indicazione della nuova sezione elettorale.

Attenzione: con la Legge 5 febbraio 2003, n. 17 e succ. modificazioni, sono state introdotte importanti semplificazioni per gli elettori portatori di handicap che necessitano di accompagnamento in cabina.

o Vai al link  aiuti ai disabili

 

Ultima modifica: novembre 2014

Azioni sul documento