Strumenti personali

La Carta d'identità

 

 

E’ il documento attestante l'identità  personale  rilasciato dal comune di residenza ai cittadini italiani e stranieri.

Per i  cittadini italiani è un documento valido per l’espatrio.

Per verificare i paesi in cui è possibile recarsi con la carta d'identità valida per l'espatrio, consultare "Documenti validi per Attraversamento frontiere" sul sito della Polizia di Stato - Passaporto , utile anche per verificare i paesi che non accettano le carte d'identità cartacee con timbro di proroga.

Per i cittadini stranieri non è valida per l'espatrio.

Non si rinnova in caso di variazione dello stato civile, né della residenza. La professione  e lo stato civile viene indicato solo su richiesta dell’interessato.

Modalità di rilascio e rinnovo, tempi

può essere richiesta da:

  • cittadini italiani e stranieri residenti nel comune
  • cittadini iscritti all'AIRE

Il rilascio è immediato. La persona interessata deve presentarsi presso l’Ufficio Anagrafe con:

  • Tre fotografie formato tessera recenti (massimo sei mesi) ed uguali (larghezza 35-40mm - a colori - su carta fotografica di alta qualità - sfondo chiaro – con viso e spalle in primo piano, il viso deve ricoprire il 70-80% della fotografia – posa frontale e senza inclinazioni del capo – fronte e orecchie visibili –chi indossa occhiali da vista può tenerli purché le lenti siano non colorate e la montatura non alteri la fisionomia del volto);            - esempi foto -
  • Carta d'identità scaduta o in scadenza (si può richiedere il rinnovo sei mesi prima della scadenza), quella da sostituire in caso di deterioramento oppure, se non si è in possesso di carta d'identità, altro documento di riconoscimento (per es. patente, passaporto, libretto di pensione etc.).
  • Titolo di soggiorno in corso di validità per i cittadini stranieri.
  • Se il richiedente è genitore di figli minorenni, per il rilascio di carta d'identità valida per l'espatrio occorre avere ottenuto l'assenso all'espatrio dall'altro genitore o in alternativa l'assenso del Giudice Tutelare. Il richiedente deve sottoscrivere una dichiarazione di non trovarsi in alcuna delle condizioni che impediscono il rilascio del passaporto (compreso quindi di aver ottenuto l'assenso all'espatrio dall'altro genitore)
  • Se il richiedente è minorenne, per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio è necessaria, oltre alla presenza del minore, la presenza di entrambi i genitori che dovranno sottoscrivere l'assenso all'espatrio del figlio minorenne oltre che la dichiarazione di assenza di motivi ostativi all'espatrio. Nell'impossibilità di uno dei genitore di presentarsi all'Ufficio Anagrafe è possibile allegare l'atto di assenso al rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio al figlio minore compilato e firmato in originale, corredato della fotocopia non autenticata di un documento d'identità dello stesso oppure l'autorizzazione del Giudice Tutelare (tranne il caso in cui il genitore presente sia l'unico esercente la potestà sul minore).  La carta d'identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto 12 anni. L'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio di minore di 14 anni è subordinato alla condizione che lo stesso viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci oppure, che venga menzionato, su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura o autorità consolari, il nome della persona, dell'Ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato. Pertanto ogni volta che il minore di anni 14 si dovrà recare all'estero con un accompagnatore diverso dai genitori sarà necessario da parte di questi ultimi, sottoscrivere la dichiarazione di accompagnamento , da trasmettere alla Questura allegando le fotocopie della carta d'identità dei genitori, degli accompagnatori e del minore. La Questura provvederà poi a rilasciare l'attestazione di accompagnamento che l'accompagnatore presenterà in frontiera insieme alla carta d'identità del minore in corso di validità. Per il rilascio della carta d'identità non valida per l'espatrio è necessaria la presenza, oltre che del minore, di almeno un genitore o di chi ne fa le veci, per l'identificazione.
  • Copia della denuncia a Carabinieri o Polizia in caso di smarrimento o furto.
  • Le persone con problemi di deambulazione possono richiedere il rilascio o il rinnovo a domicilio (una persona maggiorenne dovrà recarsi all'Anagrafe con tre foto, i dati della persona che richiede il rilascio ed euro 5,42; un addetto si recherà poi al domicilio della persona richiedente per l'apposizione della firma e la consegna della Carta d'Identità).
  • Chi è in possesso di carta d'identità non valida per l'espatrio ed ha la necessità di averla valida per l'espatrio deve richiedere un nuovo rilascio.

VALIDITA'

Fino alla data, corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza di 10 anni se il richiedente è maggiorenne, di 5 anni per i minori di età compresa tra 3 e 17 anni e di 3 anni per i minori di 3 anni.

COSTO   € 5,42

Nel caso di rilascio anticipato per deterioramento, furto, smarrimento e mancato riconoscimento da parte di alcuni Paesi delle carte di identità valide per l’espatrio prorogate (cartacee rinnovate con il timbro) il costo è di € 10,85

PROROGA DELLA VALIDITA'

Le carte d'identità rilasciate dal 26/6/2003 al 25/6/2008 possono essere prorogate nella validità per ulteriori 5 anni attraverso l'apposizione sul documento di un timbro.

Per l'apposizione del timbro di  proroga della validità  recarsi presso l'Ufficio Anagrafe con il documento da prorogare. L'apposizione è immediata e gratuita.

Si segnala che a fronte dei ripetuti disagi verificatisi ai nostri connazionali, determinati dal mancato riconoscimento da parte di alcuni Paesi delle carte di identità valide per l’espatrio prorogate (cartacee rinnovate con il timbro), il Ministero dell'Interno ha emanato la  Circolare n. 23 del 28.7.2010,  con la quale ha comunicato che i possessori di carte di identità rinnovate o da rinnovare possono richiedere al Comune di sostituirle con nuove carte d'identità, la cui validità decennale decorrerà dalla data del nuovo documento.

Per verificare i paesi che non accettano le carte d'identità cartacee con timbro di proroga, consultare "Documenti validi per Attraversamento frontiere" sul sito della Polizia di Stato - Passaporto. E’ buona regola in ogni caso, prima di recarsi in Paesi esteri, informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia o il proprio agente di viaggio sui documenti richiesti per l’ingresso oppure consultare il sito www.viaggiaresicuri.it .